Sabato a Cosenza la tradizionale Marcia per la Pace · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Sabato a Cosenza la tradizionale Marcia per la Pace

cosenza_marcia_della_pace_2014COSENZA – Sabato prossimo, 11 gennaio 2014, alle ore 19 l’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano, a cura dell’Ufficio diocesano della Pastorale per i problemi sociali e per il lavoro, ha organizzato la tradizionale Marcia per la Pace che si concluderà con una Veglia di preghiera. Il raduno è previsto per le ore 19.00 in Piazza XI Settembre a Cosenza; il corteo, guidato da Mons. Salvatore Nunnari, si muoverà in marcia verso la chiesa di San Nicola, dove avrà luogo una Veglia di preghiera preparata per l’occasione, che inizierà con la consegna della Luce della Pace proveniente dalla Basilica della Natività a Betlemme quale segno di amore, pace e fratellanza.

L’invito come ogni anno è stato esteso a tutte le componenti istituzionali, politiche, sociali e militari della diocesi e dell’intera Provincia di Cosenza, nonché alle parrocchie, alle confessioni religiose, all’associazionismo e ai sindacati. Il tema di quest’anno “Fraternità, fondamento e via per la pace”, è lo stesso indicato da Papa Francesco per la 47a Giornata Mondiale della Pace nel suo messaggio: “La fraternità è una dote che ogni uomo e donna reca con sé in quanto essere umano, figlio di uno stesso Padre.

Davanti ai molteplici drammi che colpiscono la famiglia dei popoli, povertà, fame, sottosviluppo, conflitti, migrazioni, inquinamenti, disuguaglianza, ingiustizia, criminalità organizzata, fondamentalismi, la fraternità è fondamento e via per la pace. La cultura del benessere fa perdere il senso della responsabilità e della relazione fraterna.

La fraternità, dono e impegno che viene da Dio Padre, sollecita all’impegno di essere solidali contro le diseguaglianze e la povertà che indeboliscono il vivere sociale, a prendersi cura di ogni persona, specie del più piccolo ed indifeso, ad amarla come se stessi, con il cuore stesso di Gesù Cristo”.

L.L.V.

Commenta

loading...

pubblicità