Bovalino (RC): il Movimento politico-culturale Agave scrive alle Istituzioni per sollecitarli ad intervenire con urgenza nelle zone più disagiate · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Bovalino (RC): il Movimento politico-culturale Agave scrive alle Istituzioni per sollecitarli ad intervenire con urgenza nelle zone più disagiate

BOVALINO (REGGIO CALABRIA) – La situazione economica, sociale e culturale di Bovalino è abbastanza seria e richiede interventi concreti ed urgenti non più procrastinabili. E’ proprio per questo grave stato di cose che il Movimento politico-culturale Agave, ha deciso di iniziare un’intensa “campagna di ascolto” a diretto contatto con i cittadini dei vari rioni e sobborghi del paese (l’attività è iniziata già domenica scorsa dalla frazione di Bovalino Superiore).

I numerosi problemi che l’antico e suggestivo borgo, da cui traspare storia e cultura da ogni singola pietra, deve affrontare per non rimanere isolato, hanno dato lo spunto al movimento per mettere “nero su bianco” e scrivere in prima persona ai Commissari straordinari del Comune di Bovalino (RC) e al Sindaco pro-tempore della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Il fine è quello di sollecitarli ad intervenire con urgenza, soprattutto in quei luoghi, come appunto Bovalino Superiore, dov’è a rischio la salute e l’incolumità pubblica della gente. Di seguito si riporta la missiva inoltrata dal direttivo del Movimento Agave alle Autorità appena citate.

Oggetto: comunicazioni. Il giorno cinque febbraio u.s. questo Movimento ha avuto un incontro con i cittadini di Bovalino Superiore, che si è rivelato molto utile. Si è constatato quanto appresso:

1. La frazione è stata, da molti anni, abbandonata a se stessa: tutte le case sono fatiscenti, alcune sono semi-diroccate e i ruderi sono invasi da detriti ed erbacce;

2. Ci sono enormi difficoltà per arrivare a Bovalino Superiore: la strada provinciale è interrotta e si accede al centro abitato attraverso una stradina stretta e ripida (ex mulattiera), che presenta enormi difficoltà di percorrenza e dal lato della contrada Biviera l’accesso si appalesa, altresì, difficile e pericoloso perché c’è una pendenza che va molto oltre il limite consentito.

Ciò nonostante, Bovalino Superiore è una miniera di cultura, non solo perché c’è un antico castello, ma perché ci sono edifici di grande pregio architettonico ed artistico, un museo religioso conservato nella cripta della chiesa matrice e la casa del beato Camillo Costanzo. Infine, è da notare che la frazione si trova in una posizione topografica assai suggestiva. Tutto ciò attesta la necessità di cercare in ogni modo di restaurare l’antico borgo per ridargli nuovo splendore e renderlo appetibile anche a tutti coloro che praticano turismo, specialmente quello religioso e culturale. A codesta Commissione si chiede di intervenire presso l’Amministrazione Provinciale (oggi Città Metropolitana) e, se occorre, anche presso la Regione Calabria, affinché si attuino gli interventi necessari per riparare l’unica strada di accesso al centro abitato (Strada Provinciale) e che prosegue verso i comuni di Benestare e di Careri.

Nelle more sarebbe opportuno un intervento immediato del Comune per la riparazione delle strade di accesso, che sono alternative alla strada provinciale. Si confida, pertanto, in un sollecito e positivo riscontro. Distinti saluti”.

il Movimento Politico Culturale AGAVE

Commenta

loading...

pubblicità