Affidato: ecco le mie creazioni per il 67° Festival di Sanremo. Dal premio per la serata cover ai premi speciali per Rita Pavone, D’Alessio, Al Bano, Mannoia · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Affidato: ecco le mie creazioni per il 67° Festival di Sanremo. Dal premio per la serata cover ai premi speciali per Rita Pavone, D’Alessio, Al Bano, Mannoia

Print Friendly, PDF & Email

CROTONE – Il maestro orafo Michele Affidato ha presentato ufficialmente alla stampa presso il suo showroom a Crotone i premi realizzati per il prossimo 67° Festival della Canzone Italiana che sarà condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi e che si svolgerà nella città Ligure dal 7 all’11 febbraio prossimo.

Diversi gli eventi per i quali Affidato è stato incaricato di realizzare i premi. Tra i tanti spicca il premio destinato al vincitore della serata Cover del Festival, quella di giovedì sera 9 febbraio, che da diverse edizioni è dedicata alla reinterpretazione, da parte dei big in gara, dei più grandi successi della musica nazionale ed internazionale. Al brano che riscuoterà maggior apprezzamento dal televoto e dalla sala stampa andrà il premio realizzato da Affidato.

“Sanremo, la città dei fiori e della musica”: così il maestro orafo ha inteso rappresentare l’opera creata per la serata Cover del 67° Festival della Canzone Italiana. L’opera, realizzata interamente a mano, è composta da una chiave di violino dove è stata inserita una margherita in argento con capolino in oro 18 kt e pavè di diamanti. Se il culmine dell’avventura sanremese dell’orafo crotonese sarà senz’altro il momento in cui l’artista che vincerà la serata Cover alzerà la sua chiave di violino sul palco dell’Ariston, la settimana sarà ricca di impegni e si aprirà con l’inaugurazione di Casa Sanremo, evento che Affidato condividerà con la madrina di quest’anno, Elisabetta Gregoraci, con il Patron Vincenzo Russolillo, autorità e diversi artisti.

Sono già diversi anni che l’orafo crotonese collabora con “Casa Sanremo”, considerato l’hospitality del Festival della Canzone Italiana, per via delle prestigiose manifestazioni che ospita nell’arco dell’intera settimana. Quest’anno ha realizzato i premi moda “Casa Sanremo Style”, i premi “Soundies Awards”, i premi “Musica Contro le Mafie” ed un premio speciale che sarà consegnato alla memoria del direttore di Rai Basilicata Fausto Taverniti, caro amico di Michele Affidato. Rinnovati gli incarichi per alcune delle manifestazioni più prestigiose tra le tante che, nella settimana del Festival, animano la Città dei fiori. Sarà presente con la sua arte al Gran Galà della Liguria (della stampa) al premio “Numeri Uno – Città di Sanremo”, ideato da Ilio Masprone, e riservato a quegli artisti che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo. Non a caso nelle scorse edizioni il premio è andato a Pippo Baudo, ad Al Bano Carrisi ed a Tony Renis.

Quest’anno il premio, raffigurante una palma affiancata dal numero “Uno” nel quale sono stati inseriti un fiore in argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo, sarà consegnato alla evergreen Rita Pavone. Anche il premio “Dietro del Quinte” viene realizzato da Affidato già da diversi anni, riconoscimento rivolto a personaggi che contribuiscono a rendere più prestigioso il Festival di Sanremo e la Musica Italiana nel Mondo.

Il premio è composto da una D e una Q stilizzate poggiate su una base su cui è stato inciso il logo della manifestazione ed il nome del premiato. I premi saranno assegnati: al popolare autore Mario Lavezzi, al maestro Adriano Pennino, alla giornalista Alessandra Comazzi, Alberto Hazan (Radio Monte Carlo) e Andrea Rosi (Presidente Sony Italia). Il premio dedicato al mondo del web “Mr. Blogger” sarà consegnato al Blogger specializzato in musica Michele Monina de (Il Fatto Quotidiano). I premi Menzione Speciale della giuria andranno infine ad Elio Cipri e Vittorio De Scalzi dei New Trolls per i 50 anni di carriera. Nel corso della conferenza stampa il maestro Affidato ha poi presentato i premi realizzati per l’AFI (Associazione Fonografici Italiani), con cui l’orafo collabora già da diversi anni per la realizzazione dei riconoscimenti consegnati durante il festival a personaggi del mondo della musica. Il premio è un bassorilievo realizzato interamente a mano su lastra in argento dove è stato raffigurato un grammofono dipinto con smalti a fuoco e sarà consegnato a Fiorella Mannoia, Gigi D’Alessio, Al Bano Carrisi, Tommaso Pini e Francesco Guasti. Premi speciali alla carriera a Rita Pavone, Don Backy e Iva Zanicchi. “Anche se sono ormai tanti anni che porto la mia arte nella città dei fiori – ha dichiarato Michele Affidato – è sempre una grande emozione partecipare alla frenetica settimana di Sanremo. Frenetico è anche il periodo di lavoro che la precede, visto che aumentano di anno in anno le opere che mi vengono commissionate. E’ grande la soddisfazione di sapere che con la mia arte ho contribuito alla scrittura di importanti momenti della storia della musica italiana”.

Quest’anno Affidato sarà presente a Sanremo non soltanto sotto un profilo artistico ma anche sotto un profilo rivolto al sociale, in quanto nella settimana del Festival, nella qualità di testimonial Unicef, sarà presente al fianco del Presidente Nazionale Unicef Giacomo Guerrera, a Casa Sanremo, al convegno sul tema: “l’Unicef da 70 anni in Italia. Nel 2016 in campo sul tema migranti”.
Alla conferenza stampa era presente l’assessore comunale allo Sport e Spettacolo Giuseppe Frisenda.

loading...

pubblicità