Arriva per la prima volta in Calabria, grazie all’AISM sezione di Cosenza, il progetto Nordic Tales · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Arriva per la prima volta in Calabria, grazie all’AISM sezione di Cosenza, il progetto Nordic Tales

Print Friendly, PDF & Email

progetto_nordic_walkingCOSENZA – Prima volta in Calabria, grazie all’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, sezione di Cosenza, il progetto Nordic Tales, nato con l’obiettivo di raccontare la Sclerosi Multipla attraverso la disciplina sportiva del Nordic Walking e promosso dalla Scuola Italiana di Nordic Walking, con il supporto della casa farmaceutica Sanofi Genzyme.

Sabato 14 maggio, a partire dalle ore 10.00, presso il Parco Nazionale della Sila, con ritrovo al Centro visite Cupone di Camigliatello, un gruppo di persone con Sclerosi Multipla camminerà, guidato dagli istruttori della Scuola Italiana di Nordic Walking e sostenuto dai volontari dell’associazione, lungo un sentiero accessibile, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla patologia e sulle problematiche che i pazienti affrontano quotidianamente. Si tratta del secondo appuntamento nel sud Italia dopo Napoli.

La camminata nordica (in lingua inglese nordic walking) è un tipo di attività fisica e sportiva adatta a tutti e particolarmente consigliata per i suoi benefici. Fa bene al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura. L’intenzione dell’AISM è di focalizzare l’attenzione sulla disabilità motoria di persone affette da SM – Sclerosi Multipla e sulla fruizione del territorio nelle sue diverse componenti, al di fuori dei luoghi standard di fisioterapia, al fine di poter trarre utili valutazioni da proporre, successivamente, come percorsi ottimali e preferenziali di riabilitazione all’aperto coinvolgendo le persone con disabilità in attività di socializzazione e di benessere, nonché favorendo la promozione e l’affermazione di una cultura inclusiva della disabilità.

Nordic Tales ha compiuto i primi passi in Lombardia ed Emilia Romagna, dove grazie al supporto dei clinici coinvolti nel progetto e ad AISM, alcuni gruppi di persone affette da SM si sono cimentati su percorsi naturalistici affrontando, con bacchette e tenuta da trekking, la loro condizione e trasmettendo attraverso la loro voce, segnali positivi ed ottimistici utili ad incoraggiare chi si trova nelle stesse condizioni.

Per informazioni si può contattare l’AISM di Cosenza al numero di telefono 0984.31195.

loading...

pubblicità