Per la prima volta il Giro d’Italia atterra all’aeroporto di Lamezia Terme · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Per la prima volta il Giro d’Italia atterra all’aeroporto di Lamezia Terme

Print Friendly, PDF & Email

Welcome to Lamezia AirportLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Giorni frenetici all’Aeroporto di Lamezia Terme per dare il benvenuto, lunedì 9 maggio, alla 99sima edizione del Giro d’Italia che, dopo la parentesi olandese, arriva in Italia per la prima delle 18 tappe, la Catanzaro-Praia, di 191 km.

E’ la prima volta che l’aeroporto di Lamezia accoglie l’arrivo della carovana rosa, 22 squadre e 198 corridori, in rappresentanza di 34 paesi e 5 continenti, giornalisti di 234 testate, per un totale di oltre 600 passeggeri. Un grande impegno per la Sacal che da mesi, con il coinvolgimento di tutto il personale, ne organizza l’accoglienza. Per l’importante evento, l’aerostazione è stata allestita con vele, palloncini, bandierine, vetrofanie. Dalla sala arrivi fino all’area check in è il rosa il colore predominante.

Il programma dei voli prevede l’arrivo di quattro aeromobili, due cargo 737, dedicati esclusivamente al trasporto delle biciclette e delle attrezzature, e due charter A330 con a bordo i ciclisti e i giornalisti.

I primi due voli ad atterrare nella mattinata di lunedì saranno gli aeromobili 737 con l’attrezzatura sportiva, a seguire i giornalisti e gli atleti con i loro staff che saranno trasferiti sui 22 autobus, 41 macchine. Per ottimizzare il traffico veicolare all’interno dell’area aeroportuale, a causa dei numerosi mezzi presenti, i parcheggi dei pullman di linea saranno spostati nell’area antistante il terminal cargo.

Una prova importante dunque per Sacal, ente gestore dell’aeroporto di Lamezia Terme, che da mesi è impegnata nella gestitone dell’intera organizzazione e impiegato personale e mezzi per garantire che le attività legate all’accoglienza della grande carovana rosa possano svolgersi senza intoppi e in totale sicurezza.

loading...

pubblicità