Morselli e Mogol in visita nella città del Codex. Dopo la visita ai monumenti, la partita di beneficenza del Chievo Verona · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Morselli e Mogol in visita nella città del Codex. Dopo la visita ai monumenti, la partita di beneficenza del Chievo Verona

MORSELLI MOGOL-131115 (1)ROSSANO (CS) – Lucia Morselli e Giulio Rapetti “Mogol” incantanti dalla Città del Codex. La manager, amministratore delegato della ThyssenKrupp nonché dirigente del Chievo Verona, ed il poeta e paroliere autore dei maggiori successi di Lucio Battisti, accompagnati dal sindaco Giuseppe Antoniotti, dal questore di Terni, il rossanese Carmine Belfiore e dall’imprenditore Enzo La Pietra, hanno visitato il Centro storico, la Cattedrale ed il museo diocesano dove è custodita una copia del Codex Purpureus Rossanensis. E poi ancora la fabbrica ed il museo Amarelli e l’aranceto di Mascaro. Un tour sintetico attraverso le bellezze, le unicità e le potenzialità economiche di Rossano e del suo territorio.

Il Primo cittadino ha ricevuto stamani nella sala istituzionale del Palazzo di Città, gli illustri ospiti giunti a Rossano in occasione della partita di calcio di beneficenza post alluvione, promossa dalla Società Chievo Verona, militante in Serie A, e mirata alla raccolta fondi il cui ricavato sarà destinato alla locale sezione della Croce Rossa Italiana e all’associazione Vincenzino Filippelli. Un cerimoniale sobrio durante il quale il Sindaco Antoniotti ha conferito alla Morselli, a Mogol e al questore Belfiore, promotori dell’iniziativa unica nel suo genere, un attestato di benemerenza civica. Il Primo Cittadino, inoltre, ha inteso omaggiare l’imprenditrice di un’opera realizzata a mano dal Maestro orafo Domenico Tordo, ispirata al Codex Purpureus, prezioso simbolo della Città.

Antoniotti, nel dare il benvenuto in Città ai graditissimi ospiti, ha ricordato loro le virtù e i problemi di quest’area della Calabria. Dal Codex, che può rappresentare un volano per l’economia turistica regionale, per la quale servono nuove strategie di marketing e nuove idee di rilancio, alle bellezze naturali rappresentate dalla maestosità del Centro storico, della Sila Greca e della costa ionica; per finire, poi, alle tante vertenze del territorio, alle carenze strutturali e al problema Enel. Non solo, in questa occasione, il Sindaco ha investito Lucia Morselli, tra le personalità più influenti nell’economia europea, dell’annosa problematica del Tribunale. Chiedo anche a lei – ha detto il Primo cittadino all’AD di Thyssen – di non lasciarci soli e di sostenere, insieme a noi, questa battaglia per la rivendicazione del diritto fondamentale alla Giustizia. Ma le chiedo anche – ha aggiunto, ringraziandola ancora una volta per l’attenzione riservata alla Città – di aiutarci e starci vicino nel sostenere e promuovere nuove iniziative di sviluppo concreto per il nostro territorio.

Non dobbiamo considerare quello di oggi come un evento straordinario – ha ribattuto commossa la Morselli – ma come un gesto normale. Nel vedere le immagini di una cittadina come Rossano devastata dall’alluvione dello scorso 12 agosto, l’iniziativa è nata in maniera spontanea da un sentimento di solidarietà e da una grande amicizia che mi lega a tanti cittadini di questa terra e dell’intera Calabria. Una Calabria che ha tanto da offrire, in un’Italia che non deve continuare ad essere considerata spaccata e divisa in due aree nette e separate, il Nord e il Sud. A prevalere è necessario che siano l’amicizia e la fratellanza, in assoluto i valori più nobili ai quali aspirare.

Commenta

loading...

pubblicità