Allarme pedofilia in Calabria: Reggio, Cosenza e Lamezia le città più colpite · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Allarme pedofilia in Calabria: Reggio, Cosenza e Lamezia le città più colpite

imageCOSENZA – Allarme pedofilia in Calabria. L’Associazione Peter Pan lancia un appello direttamente al presidente della Regione, Mario Oliverio: occorre “portare alla luce il grido di dolore di bambini invisibili di serbi, albanesi e romeni. Bambine di età compresa tra gli 11 e i 14 anni che vengono sfruttate sessualmente spesso dai loro genitori come è stato confermato recentemente da un’inchiesta della Procura della Repubblica di Cosenza, nel silenzio delle connivenze”.

Questa denuncia, firmata dalla psichiatra Donatella Marazziti e dal presidente della Peter Pan, Mario Campanella, traccia anche la geografia delle città calabresi più colpite da questo fenomeno: “Sono Cosenza, Lamezia Terme e Reggio Calabria. Qui la presenza di fenomeni migratori ha reso statica e ghettizzante la stanzialità di gruppi rom. Una situazione che favorisce questo mercimonio senza limiti, che non interessa evidentemente alle istituzioni. Oliverio ovviamente non può avere responsabilità essendosi appena insediato ma a lui chiediamo di porre un accento su questo dramma che vede coinvolte le istituzioni locali e gruppi di immigrati ufficialmente cittadini europei che vendono le figlie a squallidi pedofili per 10, 15 euro».

 

Commenta

loading...

pubblicità