Confindustria, attivata “Rete destinazione sud” · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Confindustria, attivata “Rete destinazione sud”

COSENZA – Si chiama ”Rete Destinazione Sud” ed è un’iniziativa di aggregazione tra imprenditori, aderenti al sistema Confindustria, che ha l’obiettivo di potenziare la competitivita’ del sistema turistico meridionale, sviluppando azioni comuni di promozione e commercializzazione, valorizzando l’offerta turistica relativa a risorse artistiche, culturali ed enogastronomiche del territorio, per attirare visitatori provenienti da nuovi mercati e favorire la destagionalizzazione. ”Rete Destinazione Sud” punta sul turismo nel Mezzogiorno come motore di sviluppo. Nata nell’ambito delle Associazioni territoriali di Confindustria Cosenza, Salerno, Taranto, Vibo Valentia e della Basilicata, e’ partita con la sottoscrizione dell’accordo tra venti aziende pilota, che sono già al lavoro per definire il programma di attività per il primo biennio e per valutare l’adesione di tante altre realtà turistiche che ne hanno fatto richiesta.

La rete d’impresa opererà attraverso un portale per la vendita on line che consentirà al cliente di verificare la disponibilità del servizio, del prodotto, del biglietto aereo e del pacchetto di tipo ”esperienziale”, per procedere poi direttamente all’acquisto. Presentata a Roma nella sede nazionale di Confindustria, alla presenza del numero uno dell’Associazione Italiana Confindustria Alberghi Giorgio Palmucci e del Direttore di Feterturismo, Antonio Barreca, la rete d’imprese ”Destinazione Sud”, sottolinea il Presidente del Comitato di Gestione Rete Michelangelo Lurgi ”rappresenta un’opportunità per tutte le aziende del Mezzogiorno d’Italia per competere sui mercati internazionali, ottimizzare i costi, tracciare linee comuni di intervento”.

“Rete Destinazione Sud punta a creare un prodotto turistico per il Sud Italia non legato ad una sola realtà ma collegato a più regioni, offre un prodotto destagionalizzante, in quanto tende ad integrare l’offerta di turismo balneare, gia’ presente e primaria per i territori del Mezzogiorno d’Italia, ad un’offerta assente sui mercati esteri, incentrati sulle tematiche del benessere, della natura, dell’outdoor, degli eventi culturali, gastronomici, religiosi”.

Commenta

loading...

pubblicità