Regione Calabria: investimento di 51 milioni di euro nel turismo · CalabriaPage LameziaClick

CalabriaPage Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, Calabria, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia

Regione Calabria: investimento di 51 milioni di euro nel turismo

Print Friendly, PDF & Email

Ammontano a oltre 51 milioni di euro le risorse complessive dei due bandi predisposti dal Dipartimento Turismo della Regione in materia di ricettività e servizi illustrati a Catanzaro, nel corso di una conferenza stampa, dal presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e dal direttore generale della struttura regionale, Pasquale Anastasi.

 

Gli avvisi pubblici, che sono stati pubblicati lo scorso 24 gennaio e che abbracciano tutte e cinque le province calabresi, rientrano nell’ambito dei finanziamenti del Por Calabria 2007-2013. Il bando più consistente (oltre 41 milioni di stanziamento) riguarda le azioni per la qualificazione, il potenziamento e l’innovazione dei sistemi di ospitalità mentre  l’altro (oltre 10 milioni di euro) fa riferimento alle azioni da attivare per il potenziamento delle reti di servizi per la promozione turistica.

“Si tratta di risorse – ha spiegato Scopelliti – che daranno la possibilità a quelle aree del territorio calabrese che hanno avuto l’opportunità di rientrare nella graduatoria, di sviluppare sui propri territori la possibilità di mettere in campo risorse per riqualificare strutture ricettive, per realizzarne di nuove, per attuare il progetto dell’albergo diffuso o, ancora, per creare centri benessere o impianti sportivi all’interno delle medesime strutture. E’ questa un’ulteriore iniziativa che mettiamo in campo nel comparto turistico utilizzando per la prima volta lo strumento dei Pisl a favore delle imprese”.

“Con questa ennesima procedura – ha aggiunto Scopelliti, che mantiene la delega specifica – il comparto turismo completa la sua funzione e segna l’utilizzo di tutti i fondi comunitari destinati al settore. Non ci sono più risorse Ue riferite al comparto, infatti, che non siano state messe a bando e che non siano state canalizzate sotto forma di finanziamenti a disposizione degli operatori. Adesso l’augurio è quello di completare l’intero processo entro il 2015. In ogni caso la nostra speranza è quella che questi strumenti, in forma di pacchetto integrato, possano servire davvero ad alimentare l’attività di molte strutture ricettive calabresi”.

Il dg Anastasi ha sottolineato le caratteristiche e la tempistica dei due avvisi che scadranno il 25 marzo prossimo.

“Ci sarà all’interno del Dipartimento – ha detto – un gruppo tecnico a disposizione degli operatori per fornire ogni utile indicazione. Entro il mese di maggio contiamo di presentare la graduatoria provvisoria. A settembre gli interventi potrebbero essere materialmente attuati”.

Le procedure di istruttoria – è stato spiegato – avranno evidenza pubblica e, una volta adempiuti i passaggi principali, come misura “antricrisi”, sarà erogata un’anticipazione pari al 50%.

loading...

pubblicità